Se sei in ritardo da un aeroporto, hai cancellato un volo o negato l’imbarco, che cosa fai in queste circostanze ?

 

woman watching a plane leave late

QUALI VOLI INTERESSATI ?

Tutti i voli in partenza da aeroporti dell’Unione Europea : Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania , Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Norvegia, Islanda o Svizzera.

Indipendentemente dalla nazionalità del vettore aereo o dalla destinazione del volo se il volo in questione rientra nel campo di applicazione del regolamento CE 261.

Per i voli in partenza da un aeroporto di uno Stato non membro (diversi dagli Stati membri dell’Unione europea), sono interessati solo i voli operati direttamente o indirettamente da un vettore comunitario verso un aeroporto nell’altro Stato membro, a meno che il benefici o indennizzi e assistenza in tale paese terzo.

DIRITTO ALLE INFORMAZIONI SUL VOLO INTERESSATO.

In conformità con le disposizioni del Regolamento CE 261/2004, i vettori aerei devono informare il passeggero dei propri diritti.

Nel caso di un volo ritardato di almeno due ore, della cancellazione del volo o del rifiuto di imbarco, deve essere presentato al passeggero un avviso contenente le regole di risarcimento e assistenza.

In caso di rifiuto di divulgare tale avviso, la compagnia aerea può essere accusata di una mancanza di dovuta diligenza responsabile di incorrere in responsabilità.

Voglio informazioni personalizzate sul mio volo

RITARDO SIGNIFICATIVO: QUALE CORSO FUNZIONA?

Non appena il ritardo all’inizio di un volo raggiunge :

  • Una o tre ore o più per i voli di 1500 km o meno
  • Sono tre o più ore per i voli di oltre 1500 km fino a 3500 km e tutti i voli intracomunitari di oltre 1500 km
  • O tre ore o più per altri voli di oltre 3500 km

In attesa della sua effettiva partenza, il passeggero è, in linea di principio, autorizzato a un trattamento diverso a seconda del periodo di attesa

  • Rinfreschi
  • Restauration
  • Telefonata
  • Se necessario, prendere in carico la notte dell’hotel
  • Possibili trasferimenti tra l’alloggio e l’aeroporto di decollo

Se il ritardo alla partenza è di almeno 5 ore, e solo se il passeggero si trova nella situazione in cui rinuncia al viaggio, ha ovviamente il diritto di chiedere il rimborso del suo biglietto, e talvolta anche di richiedere l’acquisizione di il volo di ritorno al punto di partenza iniziale.

Il passeggero il cui volo è in ritardo alla partenza ha diritto al risarcimento quando raggiunge la destinazione finale indicata sul suo contratto di trasporto tre ore o più dopo l’orario di arrivo originariamente previsto dal vettore.

L’indennizzo forfettario concesso è il seguente:

  • 250 € per viaggi di 1500 chilometri o meno
  • 400 € per quelli tra 1500 e 3500 chilometri e per tutti i voli intracomunitari di oltre 1500 chilometri*
  • 600 € oltre 3500 chilometri per destinazioni extra-comunitarie.

Il corriere è obbligato a pagare l’indennizzo in contanti o con qualsiasi altro mezzo (assegno, trasferimento ecc.). Il risarcimento sotto forma di voucher di viaggio o credito può essere effettuato solo con il consenso scritto del passeggero. Tuttavia, il corriere non può pagare il risarcimento se dimostra che il ritardo era dovuto a circostanze straordinarie che non avrebbero potuto essere evitate anche se fossero stati fatti tutti i passi necessari.

*D’altro canto, i voli tra la Métropole e i dipartimenti francesi d’oltremare (Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione e Mayotte) sono compensati per un importo di 400 euro: in questo caso, vi sono più voli intracomunitari di 1500 chilometri.

Ricevi un risarcimento per un volo in ritardo ora.

COSA POSSO CHIEDERE CANCELLAZIONE?

Il passeggero beneficia di varie opzioni tra cui la possibilità di scegliere tra:

  • Reinstradamento di un altro volo
  • Il rimborso del biglietto solo se lui / lei rinuncia a intraprendere il suo viaggio. Alla partenza da un volo in connessione con un trasferimento, egli avrà diritto al volo di ritorno al suo punto di partenza iniziale se il passeggero rinuncia al proseguimento del suo viaggio

In attesa di reinstradamento, il corriere deve prendersi cura del passeggero su base di time-out (inclusi rinfreschi, catering, comunicazioni e se la partenza non può avvenire fino al giorno successivo, sistemazione e trasferimenti tra l’alloggio e l’aeroporto).

Il passeggero ha diritto al risarcimento. Gli importi della compensazione forfettaria sono identici a quelli previsti per un ritardo.

Tuttavia, il risarcimento non è dovuto nelle seguenti circostanze:

  • Se il passeggero viene informato due settimane prima dell’orario di partenza o, in caso di ritardo più breve, se gli viene offerto un posto su un altro volo in un momento vicino all’orario inizialmente previsto sia alla partenza che all’arrivo,
  • Se il corriere dimostra che la cancellazione è dovuta a circostanze straordinarie che non avrebbero potuto essere evitate anche se fossero stati fatti tutti i passi necessari.

Ricevi un risarcimento per un volo cancellato ora.

flight cancellation man who waits

RIFIUTO DELLA SPEDIZIONE: COSA POSSO PREVENIRE?

Prima che ai passeggeri venga negato l’imbarco, i vettori sono obbligati a fare un uso prioritario dei passeggeri che accettano di rinunciare alla loro prenotazione. I passeggeri volontari devono negoziare i loro servizi direttamente con il vettore aereo.

Il passeggero volontario può scegliere almeno tra le seguenti opzioni:

  • Il re-routing di un altro volo,
  • Il rimborso del biglietto solo se rinuncia a intraprendere il suo viaggio. Alla partenza da un volo in caso di trasferimento, egli ha diritto al volo di ritorno al suo punto di partenza iniziale se il passeggero rinuncia al proseguimento del suo viaggio.

Il passeggero ha rifiutato di imbarcarsi contro i suoi benefici di volontà:

  • Dalla scelta tra il reindirizzamento di un altro volo e il rimborso del biglietto secondo le condizioni sopra descritte,
  • Da un tempo di ricarica (rinfresco, ripristino, due chiamate e se la partenza non può avvenire prima del giorno successivo, sistemazione e trasferimenti tra l’alloggio e l’aeroporto)
  • Il diritto al risarcimento immediato. Gli importi del risarcimento sono identici a quelli del ritardo e della cancellazione. In questa situazione, non vi è alcuna eccezione al diritto al risarcimento

Il passeggero perde i suoi diritti se gli viene negato l’imbarco per un motivo direttamente imputabile a lui (presentazione tardiva alla registrazione o all’imbarco di un volo, motivi di salute, buone prestazioni di volo, documenti di viaggio inadeguati, ecc.).

Vuoi ricevere un preventivo o ulteriori informazioni sui tuoi diritti? Contattaci !